La Piazza finanziaria monegasca

L’origine della Piazza finanziaria monegasca risale alla fine del XIX secolo, periodo in cui compaiono nel Principato le prime banche di deposito, essenzialmente francesi.

Bisognerà tuttavia aspettare l’inizio degli anni ‘70 per assistere al vero sviluppo del settore, grazie all’impulso sia di una politica innovativa e mirata delle Autorità monegasche, sia degli effetti di un lungo periodo di crescita economica e di stabilità politica e sociale.

Attualmente, la Piazza finanziaria monegasca può vantare una presenza assai diffusa, articolata circa trenta  banche in attività e sessanta le società di gestione di patrimoni o di fondi.

La Piazza finanziaria è così divenuta uno dei punti di forza dell’economia del Principato,essendo al tempo stesso:

 

Prospera :

Il totale delle risorse è stato moltiplicato per 3 in 15 anni.

Il notevole interesse suscitato dalla Piazza finanziaria monegasca non è del resto sorprendente, grazie all’eccezionale varietà e qualità dei vantaggi offerti dal Principato, fra i quali vanno ricordati in particolare:

  • infrastrutture e professionalità di alto livello,
  • un tessuto economico diversificato,
  • una legislazione fiscale favorevole.


Solida :

Le banche della Piazza monegasca fanno tutte parte di grandi gruppi bancari di primo piano.

Il 70% delle risorse proviene da clientela non residente, originaria di tutti i paesi europei ma anche dell’Africa sub-sahariana, del Medio Oriente, dell’America latina e dell’Oceania.


Perfettamente regolata :

In base a vari accordi franco-monegaschi, le attività bancarie sono soggette alla supervisione dell’Autorità di Controllo prudenziali (Autorité de Contrôle Prudentiel - ACP). Le banche monegasche sono quindi soggette alle stesse norme prudenziali e di controllo delle banche francesi. Tale supervisione avviene ovviamente in un ambito che garantisce la riservatezza delle operazioni eseguite dagli istituti della Piazza monegasca.

Le attività di gestione patrimoniale sono invece abilitate e controllate dalla Commissione monegasca di Controllo delle Attività Finanziarie (CCAF) che può contare sulla collaborazione dei più alti responsabili dell’Autorità francese che regola i mercati finanziari, l’Autorité des Marchés Financiers (A.M.F.).


Professionale :

La Piazza monegasca offre tutti i prodotti e servizi di private banking, assicurando alla clientela più esigente un trattamento personalizzato e su misura.

In particolare, viene garantita la massima riservatezza ai capitali “puliti” (si veda di seguito “Riservatezza e lotta contro il riciclaggio dei capitali”).

La Piazza monegasca consente inoltre di accedere alla gestione collettiva attraverso Fondi Comuni di Investimento molto diversificati, operanti in tutti i settori di attività ed in tutti i mercati, ivi compresi quelli emergenti.


Riconosciuta a livello internazionale :

Membro associato della Federazione Bancaria Europea, che riunisce le Associazioni Bancarie dell’Unione Europea, e dell’Associazione Europea di Libero Scambio (A.E.L.E.).